Home
P.P.T.R.: introduzione al nuovo Piano Paesaggistico Territoriale Regionale PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
lunedì 30 settembre 2013

Il 2 agosto 2013, la Giunta Regionale ha adottato il PPTR ovvero il Piano Paesaggistico Territoriale Regionale che sostituisce il vecchio PUTT/p acronimo di Piano Urbanistico Territoriale Tematico per il Paesaggio approvato dalla Regione Puglia nel 2000.

Image In una Regione come la nostra il cui patrimonio storico e culturale ha una valenza permeante, l’Art. 1 delle Norme Tecniche di Attuazione del PUTT recitava la seguente frase "Il Piano Urbanistico Territoriale Tematico "Paesaggio"(…) disciplina i processi di trasformazione fisica, l’uso del territorio allo scopo di: tutelarne l’identità storico e culturale, rendere compatibili le qualità del paesaggio, le se componenti e il suo uso sociale, promuovere la salvaguardia e la valorizzazione delle risorse naturali". Il quadro normativo si articolava attraverso la determinazione delle "prescrizioni di base", gli "indirizzi di orientamento" e le "direttive di regolamentazione", il piano si proponeva come linea guida per la definizione dell’assetto dei rispettivi territori.

Il decreto legislativo che ha poi introdotto il Codice dei Beni Culturali e del paesaggio, unitamente alla Legge Regionale n. 20 per le "Norme per la pianificazione paesaggistica" hanno poi introdotto delle innovazioni nelle forma e nei contenuti dell’iter procedurale di approvazione paesaggistica.

Si è così profilata l’esigenza di coerenza ed aggiornamento tra i vari livelli di pianificazione e del miglioramento del quadro conoscitivo che era stato affrontato dal precedente piano paesaggistico.

La redazione di un nuovo piano paesaggistico risponde quindi all’esigenza di ridurre i problemi attuativi che emergevano in fase di pianificazione comunale alla normativa paesaggistica.

Il nuovo piano, il cui contenuto è visibile e consultabile sul sito della Regione Puglia, appare subito il frutto di un lavoro lungo ed accurato sia come indagine conoscitiva, sia per la mole di documentazione che lo compone.

Sin dal 2007 il PPTR ha visto coinvolto tecnici competenti per avviarne la stesura, curarne la proposta nel 2010 fino all’adozione avvenuta appunto nel 2013.

E’ da precisare che Il piano durante il suo iter di adozione è stato comunque presentato durante tavoli tecnici e reso visionabile da tutti anche sul sito.

Malgrado necessità di un maggiore controllo sul territorio sia stata un’opinione convenuta da tutti e malgrado il paesaggio e l’ambiente siano un bene la cui promozione e valorizzazione è anche la salvaguardia del nostro patrimonio identitario, l’adozione del PPTR ha comunque creato non poche lamentele.

L’individuazione di aree a "prati e pascoli naturali" oltre a aree "boscate" sono state intese come il segno di un incombente immobilismo edificatorio.

Il Piano che è stato redatto sulla scorta di foto aeree del 2006, e redatto (giustamente) su tavole grafiche come 1:300 000 o 1:150 000, in effetti trova non poche difformità se calato ai giorni nostri e se rapportato con l’uso del suolo che nel frattempo ha mutato composizioni o anche destinazioni di intere zone. L’Assessore Angela Barbanente ha assicurato la rettifica delle zone segnalate qualora i Comuni o i cittadini interessati ne vogliano evidenziare le difformità.

Tali osservazioni, che possono essere effettuate presso il Comune interessato, saranno accolte e valutate se presentate prima del 7 Novembre: data in cui il Piano risulterà aggiornato e vigente.

Il problema sostanziale per buona parte dei Comuni, specie per quelli minori, della nostra Regione è che la regolamentazione e l’uso del territorio è dettato da strumenti urbanistici come i Piani di Fabbricazione ormai obsoleti, basati su considerazioni di trasformazione del territorio non superiori ai dieci anni. Si tratta di strumenti urbanistici mai aggiornati ad una reale situazione territoriale e basati su prospettive e statistiche ormai superate e quindi sempre aggirabili.

Quindi se da una parte è auspicabile che tutti i Comuni adottino un Piano Urbanistico Generale aggiornato, dall’altra la buona riuscita dell’operazione conoscitiva avviata dal PPTR, ora sotto la lente di Comuni e cittadini, è sicuramente da relazionare all’augurabile partecipazione dei diretti interessati alle osservazioni raccolte presso i Comuni.

A parer mio di questo piano c’è da apprezzare lo sforzo conoscitivo del territorio e i pochi, ma chiari dettami vincolistici che pongono finalmente un veto all’uso sconsiderato del territorio e quindi che mirano ad un maggior controllo dell’ambiente costruito e con i quali si spera di limitare la costruzione di ecomostri la cui demolizione, ricordiamo, grava sempre sulle nostre tasche.

di Alessandra Paresce

 
Pros. >
Arte
Donne e arte sacra
10.03.2017
  Sabato 18 marzo dalle ore 17.30 alle ore 19.30, presso il Museo Diocesano di Lecce, l&rs...
Giornata Mondiale del migrante e del rifugiato
12.01.2017
Storie di migrazioni e accoglienza al Museo Diocesano di Lecce15 Gennaio 2017(Ingresso intero 4 euro...
Il Vento Devoto. Ventagli D’autore per Santi Patroni
10.01.2017
IMPORTANTECAUSA MALTEMPO L'INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA "IL VENTO DEVOTO" E' STATA ...
Cultura
Teatro Essenza e Fortezza in Opera prossimi appuntamenti
23.03.2017
PROSSIMI APPUNTAMENTI dal 24 marzo al 2 aprile  2017 TEATRO ESSENZA 3° stagione teatra...
Ricordo di Salvatore Toma e Giornata Mondiale della Poesia
16.03.2017
PROSSIMI APPUNTAMENTI dal 17 al 21 marzo 2017 FORTEZZA IN OPERA (rassegna)Ipogeo Bacile-Teatro ...
"Sguardi discreti sulla Grande Guerra" dall'album di un tenente del Genio
10.03.2017
La Prima Guerra Mondiale narrata da un'angolazione diversa. Scorre sul filo del romanticismo il...
Sport
Lecce disastroso
20.03.2017
 Mazzeo, Coletti e Deli affondano il Lecce allo "Zaccheria" e si portano a +4 punti i...
Lecce, sorpasso del Foggia
06.03.2017
  A dieci giornate dal termine del campionato il Lecce perde il primo posto, superato di un pu...
Il Lecce cade a Francavilla e perde il primato
05.03.2017
 Sino a quattro anni fa una partita giocata a Francavilla Fontana alle 14:30 di una ventosa do...
Eventi nel Salento
Per il Clap vol. I - il novo album del rapper leccese Mr. Gaston
20.03.2017
  Mr. Gaston, rapper leccese classe ’95, torna sulle scene con un nuovo album intito...
Stagione Lirica 2017
15.03.2017
TEATRO POLITEAMA GRECO Teatro di Tradizione   STAGIONE LIRICA 2017   7, 8 aprile ore ...
XXXV Edizione del «Carnevale di Corsano e del Capo di Leuca»
15.02.2017
Prima sfilata domenica 19 febbraio 2017 alle ore 15 ad Alessano (Le)prossime sfilate domenica 26 e m...
Architettura Salentina
P.P.T.R.: introduzione al nuovo Piano Paesaggistico Territoriale Regionale
30.09.2013
Il 2 agosto 2013, la Giunta Regionale ha adottato il PPTR ovvero il Piano Paesaggistico Territoriale...
ArchiChef Night Lecce 2013: Architettura e cibo legate da una notte
16.09.2013
A Lecce approda l’esclusivo evento itinerante organizzato dalla Towant che lega per una notte ...
Il Protocollo Itaca anche in Puglia
07.09.2013
Da giugno scorso l’APE ha sostituito l’ACE, questo è quanto ha disposto la norma...
Itinerari Turistici
Il 25 e 26 marzo nel Salento le Giornate FAI di Primavera
15.03.2017
  Il 20 marzo del 1993 ci fu la prima edizione delle Giornate FAI di Primavera e fu subito un ...
5 Vele e Bandiere Blu 2016 al Salento
15.06.2016
Le vacanze nel Salento sono sempre più apprezzate non solo per il mare cristallino e le belle...
Musei diffusi nel Salento
28.05.2015
  Sono sempre più numerosi i siti archeologi nel Salento che, dopo un lungo periodo di s...
| Home | Cultura | Arte | Eventi nel Salento | Dove Dormire | Dove Mangiare | Habitat | Itinerari Turistici | Sport | Musica | Mappa Salento | Cerca | Link Utili |