Home arrow Itinerari Turistici arrow Varie arrow Il 25 e 26 marzo nel Salento le Giornate FAI di Primavera
Il 25 e 26 marzo nel Salento le Giornate FAI di Primavera PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Bonatesta   
mercoledý 15 marzo 2017

 

ImageIl 20 marzo del 1993 ci fu la prima edizione delle Giornate FAI di Primavera e fu subito un successo con 50 tesori nascosti da scoprire e salvare in 30 città italiane. Da allora sono passati ben venticinque anni e le Giornate FAI sono sempre più una festa nazionale, un evento in più di mille luoghi da non perdere. Il Presidente Mattarella ha consegnato, il 2 marzo scorso al Quirinale, una targa di riconoscimento per l’impegno profuso dai volontari del FAI in venticinque anni nell' organizzare la più grande manifestazione di piazza dedicata ai beni culturali italiani.

Per la XXV edizione delle Giornate FAI di Primavera, Fondo Ambiente Italiano, il 25 e 26 marzo, oltre 1000 splendidi luoghi in 400 città, tra palazzi, chiese, castelli, borghi, ville, giardini, avamposti militari, siti archeologici e parchi, saranno aperti in esclusiva dal FAI, aperture straordinarie in molti luoghi poco conosciuti, inaccessibili, o poco visitabili. “Due giorni per scoprire l’Italia, 365 per amarla”. Il FAI è una Fondazione senza scopo di lucro che opera grazie al sostegno di privati cittadini, aziende e istituzioni illuminate per contribuire a tutelare, conservare e valorizzare il patrimonio d’arte, natura e paesaggio italiano, fin dalla sua fondazione nel 1975. “Per il paesaggio, l’arte e la natura. Per sempre, per tutti”. Le visite guidate dai volontari FAI (7.500) e dagli Apprendisti Ciceroni delle scuole (40.000) e le iniziative varie arricchiranno le Giornate FAI di Primavera. La delegazione di Lecce curerà l’apertura al pubblico di quattro luoghi nel Salento: Episcopio e la Cattedrale di Nardò (le stanze del Vescovo, in piazza Pio XI, ore 10-13/16-20), Episcopio, Duomo, Seminario, Biblioteca Innocenziana e Museo Diocesano di Lecce (le stanza del Vescovo, piazza Duomo ore 10-13 sabato e ore 10-13/16-19 domenica), Episcopio, Cattedrale e Museo Diocesano di Ugento (le stanze del Vescovo, Largo Duomo, ore 9-12) e l’Abbazia di Santa Maria di Cerrate a Squinzano (strada prov. Squinzano-Casalabate, ore 10-18). Quest’ultima, direttamente gestita dal FAI dal 2012 (in concessione trentennale dalla Provincia), è aperta tutto l’anno. Segnaliamo anche l’apertura a Brindisi della Cripta e Chiesa di S. Lucia o della SS. Trinità e a Manduria il Ghetto Ebraico e Sinagoga. Maggiori dettagli si possono trovare sul sito del FAI. Per tutti coloro che hanno a cuore le sorti di luoghi così belli, a volte sconosciuti o da salvaguardare, non si può rinunciare ad una passeggiata di primavera. Sono oltre nove milioni i visitatori per diecimila luoghi aperti in venticinque anni di Giornate FAI di Primavera

Stefano Bonatesta

 
< Prec.
| Home | Cultura | Arte | Eventi nel Salento | Dove Dormire | Dove Mangiare | Habitat | Itinerari Turistici | Sport | Musica | Mappa Salento | Cerca | Link Utili |