Home
Il Lecce torna al successo, il Foggia risponde presente PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Verri   
domenica 26 marzo 2017
Lecce - Fondi
foto: S. Verri
 
Lega Pro funestata da fattacci lungo tutta l'estensione della penisola, sospetti di calcioscommesse a Messina, intimidazioni e vili aggressioni ai danni dei calciatori di Ancona, Catanzaro, Taranto e Matera: dal quadro si evince che questa categoria sarà pure considerabile una "Serie B-2" per qualità calcistiche, ma una tanto infima quanto ancora inesistente "Serie Z" per cultura sportiva di certi pseudotifosi. Proviamo così a concentrarci sulle emozioni mai dome che trasmette il rettangolo verde.
Due squadre in crisi si affrontano in una ventosa domenica, finalmente con l'ora legale. Il Lecce del fischiatissimo Padalino è reduce da due sconfitte e una vittoria nelle ultime tre giornate ed è condannato a vincere se vuole sperare nella promozione diretta. Assente Lepore per squalifica, malconci ma convocati Ciancio, Marconi, Agostinone, Arrigoni e Mancosu. Il tecnico foggiano, nel consueto 4-3-3, sposta Drudi in basso a destra, rilancia Vitofrancesco a sinistra e come interno di centrocampo Maimone, arrugginito dall'inattività. Davanti, di nuovo unito, dopo più di quattro mesi, si rivede il trio Torromino-Caturano-Pacilli. L'Unicusano Fondi Calcio di Pochesci, privo dell'infortunato Bombagi e di Marino e D'Angelo, appiedati dal Giudice Sportivo, prova ad invertire la recente rotta e a sperare nel miracolo playoff: due punti nelle ultime quattro uscite sono pochini. I pontini si affidano al 4-5-1 con il talentuoso Albadoro unica punta, supportato in fase offensiva dagli esterni Tiscione e Calderini.
Fischia Dionisi ed è subito Lecce. Dopo una punizione di Torromino bloccata a terra da Baiocco, al 4' i giallorossi sono in vantaggio: lancio dalla sinistra di Vitofrancesco, Maimone al limite dell’area anticipa Baiocco, che legge male la traiettoria, e deposita nella rete sguarnita. 1-0.
Lecce - Fondi
foto: S. Verri
 
Torromino, dopo tanta panchina, è sugli scudi. All'8' semina il panico sulla fascia sinistra, si accentra, si procura un penalty e lo trasforma, spiazzando Baiocco per il 2-0. C'è solo una squadra in campo, ma questo non placa l'ingiustificabile astio della Curva Nord e di quasi tutto il pubblico nei confronti di Padalino, invitato con cori insistenti e striscioni, a più riprese per tutto il corso del match, ad abbandonare la città.
Il Fondi è stordito e sembra il Lecce di domenica scorsa a Foggia. Pochesci corre ai ripari sul doppio svantaggio, esattamente come nella gara d'andata, inserendo Gambino per Addessi già dopo 19' dal via, passando al 4-4-2. La musica cambia e Perucchini è costretto agli straordinari: al 23' è miracoloso sul colpo di testa da zero metri a botta sicura di Gambino, si ripete un minuto dopo sulla punizione dal limite di Tiscione, coprendo in tuffo il palo di competenza; sul susseguente corner vola a sventare il colpo di testa di Signorini. I giallorossi lasciano troppo campo agli ospiti, Caturano è isolato e si dedica alla solita partita di sacrificio, Torromino è un pendolino, il centrocampo è in difficoltà e il Fondi va vicino al goal al 32', Varone manda a lato una buona occasione dai sedici metri.
I pugliesi si riaffacciano dalle parti di Baiocco al 40', quando Cosenza costringe il portiere avversario al difficile colpo di reni sugli sviluppi di un calcio d'angolo di Pacilli. Stessa situazione, identico copione, medesimi tre interpreti al 44'.
La ripresa è una continua invettiva degli Ultras contro mister Padalino, non certo in Dolce Stil Novo, capirete, intervallata da sporadiche conclusioni da fuori di Costa Ferreira e Caturano ed una serie interminabile di tiri dalla bandierina in favore dei salentini, che gestiscono sino al 70'. Qui, il neoentrato Giannone rischia di accorciare le distanze dopo un fraseggio con Tiscione, ma la conclusione da dentro l'area è smorzata da un difensore leccese. A dieci dal termine, Caturano e Tsonev (subentrato a Maimone) hanno l'occasione del tris dopo ottimi lanci di Drudi e Costa Ferreira e sponde di Torromino, ma le due conclusioni dalla sinistra sono facile preda di Baiocco. All'86' si registra l'unica vera insidia per la porta salentina, ma Albadoro manda la sfera oltre la traversa di testa da ottima posizione.
Finisce 2 a 0, dopo due minuti di recupero, una partita ricca di emozioni nella prima frazione, scialba nella seconda. Il Lecce, con una prestazione comunque convincente, sale a quota 64, ma il Foggia risponde espugnando per 1-0 Catania e mantenendo invariata la distanza di sicurezza di quattro lunghezze. La contestazione del pubblico dopo il tonfo di Foggia continua. Questo clima di diffidenza, se dovesse restare tale, verso calciatori e tecnico non sarà d'aiuto per le sette partite finali, in particolare per la prossima, che vedrà i giallorossi impegnati sul difficile campo del Cosenza. Il "piccolo" Unicusano Fondi, al terzo stop di fila, resta a 40 punti e torna a casa senza aver mai dato impressione di incisività, consapevole di star disputando ugualmente un buon cammino.
Stefano Verri


Lecce - Fondi
foto: S. Verri



IL TABELLINO
Lecce, Stadio "Via del Mare", domenica 26 marzo 2017, ore 14:30
Lega Pro 16/17, girone C, 31^ giornata (12^ di ritorno)
Lecce - Fondi 2 - 0
Lecce: Perucchini, Vitofrancesco, Cosenza, Torromino, Costa Ferreira, Pacilli (dall'83' Doumbia), Giosa, Drudi, Caturano, Maimone (dal 79' Tsonev), Fiordilino. A disposizione: Bleve, Chironi, Agostinone, Arrigoni, Marconi, Monaco, Muci, Ciancio, Mengoli. Allenatore: Padalino.
Fondi: Baiocco, Squillace (dal 67' Giannone), Signorini, Tiscione, Varone, Albadoro, Bertolo, Addessi (dal 19' Gambino), Galasso, De Martino, Calderini (dall'89' Capuano). A disposizione: Coletta, Di Sabatino, Mucciante, Sernicola, Tommaselli, Pompei, Ferullo. Allenatore: Pochesci.
Arbitro: Dionisi dell'Aquila (Assistenti: Marinenza dell'Aquila, Vitaloni di Ancona).
Marcatori: 4' Maimone, 8' Torromino (rig.).
Ammoniti: Maimone, Fiordilino, Cosenza, Perucchini (Lecce); Signorini, Varone (Fondi).
Recupero: 2' pt; 2' st.
Note: Spettatori: 1780 paganti, 9242 abbonati, nessuno nel settore ospiti.
 
< Prec.   Pros. >
Arte
Le più belle mostre temporanee nel Salento
14.07.2017
   Il Salento in estate offre a turisti e residenti non solo il mare cristallino, gli uli...
Caravaggio e i Caravaggeschi nell'Italia meridionale
07.06.2017
  Dopo lo straordinario successo della mostra dedicata al fotografo Steve McCurry nell'...
Donne e arte sacra
10.03.2017
  Sabato 18 marzo dalle ore 17.30 alle ore 19.30, presso il Museo Diocesano di Lecce, l&rs...
Cultura
Terre di Mezzo Festival
24.08.2017
​TERRE DI MEZZOFESTIVALTEATRO MUSICA DANZA POESIAdal 25 agosto al 17 settembre 2017Surano ...
Anteprima Le Terre di Mezzo Festival
02.08.2017
LE TERRE DI MEZZO Festivalanteprima 3 agosto 2017 ore 21.15Largo Ugo Foscolo SURANO Concerto di...
Vive le Cinèma
11.07.2017
“Vive le Cinèma!”, dal 12 al 16 luglio il castello di Acaya diventa il palcosceni...
Sport
Lecce, brutta batosta al "Massimino" Rizzo si dimette
11.09.2017
A sorpresa, un vero colpo di scena all'indomani della disfatta di Catania, mr Rizzo si è ...
Debutta la C: flop del Lecce
28.08.2017
  Si è aperta la nuova stagione di serie C senza particolari risultati a sorpresa, con ...
Lecce, si ricomincia
11.07.2017
    Oggi e domani le visite mediche ed i test atletici, da giovedì il raduno per ...
Eventi nel Salento
Mannarino ospite di Cesare Dell'Anna e Girodibanda
18.09.2017
 Il cantautore si esibirà sulla "cassa armonica" ospite del trombettista salen...
Tutto pronto per La Notte della Taranta
29.07.2017
Fervono i preparativi a meno di un mese dall’evento più internazionale del Salento, il ...
Al via il “Roca Nuova Jazz Festival”
21.07.2017
    Lunedì 24 e martedì 25 luglio 2017 nel suggestivo villaggio medievale ...
Habitat
Dopo due anni di pressing di Coldiretti Lecce
19.09.2017
in dirittura d'arrivo il via libera all'impianto di ulivi“Dal 22 pronti a ricostruire ...
Leggi tutto...
Natura in Festa, scopri i suoi capolavori con il WWF
19.05.2017
Il 21 maggio torna la Giornata delle Oasi del WWF 2017, per l’occasione potremo visitare gratu...
Leggi tutto...
Combattere la Xylella? Sì, con l’Agricoltura Simbiotica.
22.01.2017
 Se ne parlerà durante “Nuovi approcci e tecnologie per la salvaguardia delle prod...
Leggi tutto...
Itinerari Turistici
Tutti pazzi per il Salento: dieci posti da non perdere. Galatina
21.08.2017
7. Galatina Nell’entroterra salentino, a pochi chilometri dal capoluogo, sorge una delle citt&...
Leggi tutto...
Tutti pazzi per il Salento: dieci posti da non perdere. Gallipoli
14.08.2017
6. Gallipoli  Un viaggio nella «città bella», tra il fascino dell&rsquo...
Leggi tutto...
Tutti pazzi per il Salento: dieci posti da non perdere. Santa Cesarea Terme
21.07.2017
  5. Santa Cesarea Terme Celebre soprattutto per il suo centro termale, Santa Cesarea...
Leggi tutto...
| Home | Cultura | Arte | Eventi nel Salento | Dove Dormire | Dove Mangiare | Habitat | Itinerari Turistici | Sport | Musica | Mappa Salento | Cerca | Link Utili |