La notte di San Lorenzo evoca, da sempre, sensazioni incantevoli e magiche. È una notte come tutte le altre notti, è una notte con qualcosa di speciale, canta Jovanotti. Ed è proprio questa notte, quella del 10 agosto, a dare il via a Caprarica di Lecce all'ottava edizione de «Le notti del Mito», evento che si terrà al Kalós, l'archeodromo del Salento, sito sulla Serra di Galugnano a circa 110 metri sopra il livello del mare. Location, dunque, che contribuirà a rendere il tutto più mozzafiato, grazie, soprattutto, alle ricostruzioni di villaggi greco-romani e al fantastico panorama facilmente osservabile dal punto più alto dell'archeodromo. Saranno quattro serate all'insegna della buona musica e del divertimento, accompagnate dai prodotti gastronomici ed enogastronomici del territorio salentino, preparati anche dai ristoratori capraresi.

Si comincia il 10 agosto, si diceva, con la musica folkloristica di Pasquale Quaranta, in arte P40; a seguire il gruppo musicale Alla Bua, freschi del loro nuovo album «Aske».

L'11 agosto saranno ospiti due grandi cantanti e cantautori della nostra terra: Mino de Santis (ribattezzato da alcune testate giornalistiche come il De André salentino), artista capace di raccontare in musica, tramite una malinconia quasi giullaresca, il Salento e le sue sofferenze e, a seguire, Antonio Castrignanò, che con la sua «pizzica» accenderà il palco delle Notti del Mito.

La divertente musica de Gli Influenzer e quella accattivante dei Rewind, che faranno rivivere anni ormai passati, sarà protagonista del 12 agosto.

Il 13 agosto, ultima serata, infine, si potrà assistere al concerto jazz di Fulvio Palese & Friends, che sapranno farci venire un brivido lungo la schiena grazie alla loro musica; a seguire, i The Lesionati Band con Francesca Giaccari metteranno in musica la loro comicità esilarante. Le Notti del Mito, insomma, sapranno scatenare in ogni spettatore un tripudio di emozioni. Impossibile non rimanere soddisfatti da un evento del genere, il cui unico difetto è il fatto che finisca.