19 Agosto 2019

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
NCC-GiorgioMarti-header

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Con una quaterna di gol contro il Carpi al Via del Mare, il Lecce riprende il cammino verso la A. Mancano cinque giornate al termine del campionato, ma il Lecce deve ancora osservare il turno di riposo. Per avere la certezza della promozione, il Lecce deve vincere assolutamente le restanti quattro partite e sperare che Brescia e Palermo facciano qualche punto in meno, in caso contrario si va ai play-off. L'impresa è fattibile. Nella gara contro il Carpi, dopo i primi 45' minuti sofferti soprattutto per le pericolose ripartenze degli avversari, la gioiosa fabbrica dei gol si è rimessa in moto nella ripresa travolgendo ogni ostacolo. E' questo il Lecce che può fare l'impresa, che gioca il miglior calcio della categoria, che con coraggio

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Non c'è storia tra Lecce e Carpi. I giallorossi siglano 4 gol nella ripresa, risparmiandosi forse per un risultato tennistico. Troppa la differenza tra le due squadre da potersi colmare in una gara presentata da più parti come difficile. In effetti qualche intoppo, il Lecce se lo è creato autonomamente quando con un gioco prolisso, a rallenty e sempre con cross, ha cercato il vantaggio in modo sbagliato rispetto alle caratteristiche degli avanti, privi di La Mantia squalificato. Mutata la rotta

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Allo "Zini" di Cremona il Lecce subisce una sconfitta immeritata, condizionata da episodi sfortunati. Passo falso in trasferta favorito da errori marchiani scaturiti da leggerezze e sfortuna. Vigorito al 25' si fa espellere, lasciando i giallorossi in dieci per gran parte della partita, poi nella ripresa è l'altro portiere, Bleve, a favorire il vantaggio dei lombardi con una respinta corta. Il resto della gara è condizionato da questi due episodi determinanti, senza tralasciare le occasioni

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
L'espulsione di Vigorito ed il conseguente subentro di Bleve in sostituzione di Palombi, nonostante il condizionamento per inferiorità numerica, poteva permettere al Lecce di dare ed ottenere qualcosa in più della sconfitta per 2-0 contro i lombardi. Alcune conclusioni sui pali della porta avversaria (La Mantia e Meccariello) o ciccate nel centrare il sette (sempre di Meccariello), un penalty su Petriccione trasformato in punizione contro, una serie interminabile di interventi fallosi non

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
A dispetto di sogni e miracoli vagamente mandati in onda e conformemente alla reale dimostrazione di forza, il Lecce prosegue la sua marcia trionfale, issandosi in vetta se pur in coabitazione con il Brescia. Mentre il Palermo accusa un'altra battuta d'arresto in casa del Pescara, i giallorossi liquidano la pratica Cosenza passando per un momento di sofferenza. Il riferimento non è solo al gol iniziale di Garritano, subíto tra l'altro a difesa schierata con Tutino che lascia filtrare un

NCC-GiorgioMarti
Banner promozionale - Bottom
© 2019 Salento in Linea
I Cookies ci permettono di offrirti i nostri servizi nel miglior modo possibile. Continuando la navigazione sul nostro sito ci autorizzi all'utilizzo dei cookies.
Ok