22 Maggio 2019

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
NCC-GiorgioMarti-header

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
La 36ma giornata poteva essere incorniciata con la tanto attesa promozione in A. Le inaspettate notizie giunte da Palermo, che pareggiava contro lo Spezia (2-2) nell'anticipo, ci facevano pregustare una festa attesa da otto anni, un sogno diventare realtà. La vittoria a Padova, ultima in classifica, sembrava una formalità, le emozioni sembravano non finire qui. E invece, un Lecce che non ti aspetti in campo, sgangherato e spento, ha fallito il primo match point per la A.                    Gara sconcertante quella dei leccesi, mai entrati in partita, che si sono fatti sorprendere dai veneti, più motivati dei giallorossi. Forse il Lecce era stanco, forse ha sottovalutato gli avversari, forse è pesata l'assenza per squalifica di Tachsidis

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Corini, trainer delle "Rondinelle", ha perso la gara contro il Lecce già prima di scendere in campo. In questa sua disfatta iniziale ha inciso notevolmente l'atteggiamento conservativo, privo di mordente offensivo, fondato su cautela strategica che la sua formazione ha applicato per tutti i '90. La scelta poi di uno spento Ndouj, trequartista al posto di Tremolada, che nella gara precedente si era distinto parecchio, ha contribuito a rendere evanescente l'attacco mitraglia, notoriamente

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Il "Curi" costituisce un legittimo lasciapassare per una delle due posizioni di vertice, valide per la promozione diretta. La prestazione vincente, grazie alle stoccate potenti e da biliardo dei match winner La Mantia e Falco, sancisce un diritto sacrosanto a pretenderlo, stante i meriti di un gruppo, spesso sottovalutato per capacità eccellenti Impegno massimo, ritmo elevato, intensità di gioco, se pur ondivago ed a corrente alternata, hanno contraddistinto una partita, comunque intrisa di

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Al "Via del Mare", gremito come ai tempi della A, il Lecce vince la partita di cartello contro la capolista Brescia e torna in vetta alla classifica, ad un passo dalla promozione. In 25mila circa festeggiano il trionfo leccese e si preparano a celebrare il ritorno nella massima serie, che, salvo sorprese clamorose, è ormai a portata di mano con due vittorie. Promozione che potrebbe arrivare in anticipo se nel turno infrasettimanale il Lecce vincesse a Padova ed il Palermo pareggiasse. A più

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Sotto la pioggia battente il Lecce espugna il "Curi" di Perugia e si porta a più tre punti dal Palermo. Il sogno della promozione diretta continua e nel big match contro la capolista Brescia potrebbe avvicinarsi ulteriormente. Rimanere calmi e concentrati è l'imperativo in vista della sfida di vertice. Contro il Perugia ci hanno pensato La Mantia e Falco a regalare tre punti d'oro al Lecce, in una gara vibrante, giocata a viso aperto, nonostante il campo pesante. Adesso non bisogna cadere

NCC-GiorgioMarti
Banner Promozionale - Right
Banner promozionale - Bottom
© 2019 Salento in Linea
I Cookies ci permettono di offrirti i nostri servizi nel miglior modo possibile. Continuando la navigazione sul nostro sito ci autorizzi all'utilizzo dei cookies.
Ok