16 Luglio 2018

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
La fine del Mondo - Finis Terrae - laddove il mare Adriatico ed il mare Ionio si fondono nello splendido blu-turchese del mar Mediterraneo, il mare Nostrum per eccellenza. Spicca la punta più a Sud del Salento e del Tacco d'Italia, punta Ristola, il Capo di Leuca. Dove si erge sul promontorio , l’antico Iapygium Promontorium (punta Meliso), il faro (alto 48,60 m dalla base e 102 m sul livello del mare) ed il Santuario di Santa Maria di Leuca (del 1720) chiamato anche de Finibus

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Uno dei più importanti siti archeologici del Salento è quello di Roca Vecchia.  Gli scavi effettuati hanno riportato alla luce una serie di resti del passato stratificati, che dimostrano il passaggio di numerose civiltà, tanto da fare di Roca un luogo di studi storico-archeologici tra i più interessanti dell’intero Mediterraneo. Prima ancora di divenire centro della civiltà Messapica, Apuli e abitanti locali risalenti all’età del bronzo

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Un continuo tintinnio di gocce cade nell’acqua dalle stalattiti e dalle stalagmiti dei cunicoli oscuri e segnano lo scandire del tempo. Le grotte scavate nella roccia millenaria appartengono a quella schiera di tesori felicemente custoditi come patrimonio di assoluta importanza e si presentano intercalate da cavità più o meno profonde che caratterizzano entrambe le coste del Salento. Il sito archeologico di maggiore rilievo è quello di Roca dove sorge la celebre

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Per tutti coloro che amano visitare boschi, parchi, oasi naturali e spazi verdi incontaminati, una passeggiata è d’obbligo nell’ oasi naturale delle Cesine. Questo tranquillo lembo di terra, che si affaccia sull’ Adriatico, è considerato la più importante zona umida del Salento ed una delle più belle ed interessanti riserve naturali d’Italia...e d’Europa. Situata a circa 15 km da Lecce, sulla vecchia litoranea che da San Cataldo va a

Ad Sidebar
© 2018 Salento in Linea
I Cookies ci permettono di offrirti i nostri servizi nel miglior modo possibile. Continuando la navigazione sul nostro sito ci autorizzi all'utilizzo dei cookies.
Ok