21 Gennaio 2019

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Ad Top Header

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Al "San Vito Marulla" di Cosenza si è ripetuto sistematicamente il cliché che oramai contraddistingue il Lecce squadra nelle sue "piroette calcistiche" settimanali. Per medi/lunghi tratti padrona del gioco che anichilisce gli avversari di qualsiasi calibro, alternati a fasi incredibilmente decadenti e scombinate da lasciare tutti inorriditi. Le difficoltà nel difendersi, addirittura a livelli patetici da primato nel subire gol, in verità si registrano da un anno e passa, rinnovate puntualmente con estrema inefficacia collettiva prima che di singola defezione. Un regista occulto ed amante dell'assurdo tecnico/tattico avrebbe seri problemi nel prevedere e descrivere le incredibili metamorfosi nel corso della stessa gara di una squadra

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
La gara dell'Adriatico ha confermato quanto possa influire la direzione negativa di un direttore in giornata storta, certamente non all'altezza della situazione. Ammonire due difensori dopo pochi minuti per poi espellerli al secondo contatto fisico, tra l'altro non feroce, è indice d'infantilismo arbitrale di un soggetto alle prime armi. Senza agitare legittimi sospetti in merito ad una designazione inadeguata per la conterraneita' di residenza (lui è di Avezzano), affermiamo decisamente la

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
La vittoria striminzita e le alterne rocambolesche vicende succedutesi nel corso del match tiratissimo contro il Crotone, potrebbero far pensare ad un Lecce in balia di un avversario, seppur di spessore. Ed invece è il contrario perché i giallorossi se hanno da recriminare qualcosa devono attribuirlo a loro stessi ed alla perdurante incostanza di esprimersi omogeneamente per buona parte di gara. L'alternarsi di fasi propositive da squadra di alto rango con momenti difensivi di preoccupante

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Partita in salita da subito, il Lecce subisce l'uno-due della capolista con due reti fotocopia, annaspa con la difesa in balia delle onde, poi si riorganizza e sfiora l'impresa in dieci con la rimonta, il pareggio dura poco e in nove subisce gli attacchi decisivi degli abruzzesi. Mr Liverani infuriato nel dopo gara per gli errori dei giallorossi, ma la squadra gli dà comunque gioia perchè fa calcio e sa reagire senza abbattersi quando è in svantaggio, la società annuncia il ritiro a Roma per

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Tra distrazioni, sofferenza, errori marchiani e pioggia, il Lecce ottiene una vittoria importante contro gli indomiti calabresi. Partita bella, aperta, tra fiammate di gioco alterne ed occasioni da rete sprecate. Fra i giallorossi spiccano Venuti e Vigorito, che firmano il successo contro il Crotone. Altro scoglio superato positivamente ed ora ci attende la capolista Pescara nel posticipo serale di lunedì 5 ottobre. A dieci giornate di campionato, classifica alla mano, il Lecce è per ora la

NCC-GiorgioMarti
© 2018 Salento in Linea
I Cookies ci permettono di offrirti i nostri servizi nel miglior modo possibile. Continuando la navigazione sul nostro sito ci autorizzi all'utilizzo dei cookies.
Ok