21 Gennaio 2019

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Ad Top Header

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
C'è mancato poco per rimediare la seconda sconfitta consecutiva contro il Foggia, sarebbe stato un dramma per chi segue il Lecce assiduamente. Dopo un avvio di partita a scacchi, i rossoneri Deli e Tonucci avevano affondato i giallorossi. Poi, nella ripresa è accaduto ciò che una squadra di spessore deve provare a fare: la rimonta, con l'inossidabile Mancosu e La Mantia. Buon per il Lecce che in una gara vibrante porta a casa un punto importante. Una prova di carattere nel derby pugliese che mancava dal 1997 in serie B.   Il Lecce ha dimostrato ancora una volta il suo valore, una squadra duttile che si adatta facilmente alle circostanze della gara con un modulo flessibile che dal 4-3-3 passa al 4-3-1-2 ed al 4-4-2 nelle varie fasi di

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Andamento iniziale lento, risparmino, remissivo, nel quale si incassano due gol sempre in fotocopia; Reazione caparbia, volitiva, autoritaria che permette di ristabilire il punteggio; ritirata strategica appagante nel momento di attuare il forcing finale per stendere un avversario oramai logorato fisicamente, nello spirito e scarso di soluzioni tecniche/tattiche. Meriti e responsabilità oggettive vanno ovviamente attribuite soprattutto a Liverani, autore di scelte iniziali ancora una volta

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Una sconfitta contro il Palermo di Stellone ci può stare, i rosanero sono una squadra di tutto rispetto con elementi da serie A. Lo scontro diretto, almeno per il blasone delle due contendenti, è stato apertissimo e ben giocato, con il pallino del gioco sempre in bilico. Il Lecce, al di là di episodi, errori, imprecisioni, fraseggi elaborati che in ogni partita accadono, ha disputato una partita all'altezza. I numerosi tifosi allo stadio hanno applaudito i giallorossi usciti a testa alta dal

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Raccontare una sconfitta che si poteva evitare con un'accuratezza maggiore in retroguardia, potrebbe apparire pretestuoso quando di fronte si ha una corazzata della categoria. Come al solito limiti e pregi di una partita vanno visti anche per le proprie inadempienze tecno/tattiche prima ancora della forza degli avversari. Sotto tale profilo, il Lecce ha da recriminare per i propri limiti difensivi che rispetto ai grandi meriti di gioco offensivo la penalizzano enormemente. Lasciare tanti spazi

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 Dopo la prossima sosta di campionato, il Lecce affronterà al "Via del Mare" il Palermo che è considerato una delle più forti squadre della categoria. L'approccio giusto alla partita sarà fondamentale per un buon proseguimento del torneo, non montarsi la testa, rimanere concentrati, umili e determinati senza fare troppi voli pindarici per la straordinaria ed inattesa vittoria contro la corazzata Verona sarà molto importante. L'aver espugnato meritatamente il "Bentegodi" con La Mantia e Mancosu

NCC-GiorgioMarti
© 2018 Salento in Linea
I Cookies ci permettono di offrirti i nostri servizi nel miglior modo possibile. Continuando la navigazione sul nostro sito ci autorizzi all'utilizzo dei cookies.
Ok