27 Gennaio 2020

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Banner-Libero-header

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Il Lecce conquista un punto importante in chiave salvezza contro la corazzata Inter del leccese Conte, lanciatissima verso la corsa scudetto. Se qualcuno pensava che il Lecce fosse alla frutta, ci deve ripensare, alla luce di quanto visto. Sulla carta è una gara impari, queste le dichiarazioni del tecnico leccese alla vigilia della 20ma giornata, servono grande corsa, attenzione, personalità e un pizzico di fortuna. E così è stato. Mister Liverani, sapendo che i nerazzurri con un calcio più propositivo giocavano per vincere, si è giocato le sue carte, proponendo un inaspettato cambio di modulo, un più prudente 5-3-2 per aspettare gli avversari e colpire di rimessa, con gli esterni pronti a salire in un 3-5-2 offensivo. Una duttilità

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Come da sempre auspicato, gridato, invocato e ripetuto, il Lecce per salvarsi ha poche alternative al percorso di ripartenze strategiche quale modulo principale da adottare. La partita contro l'Inter lo ha dimostrato categoricamente nonostante la forza dell'avversario e le circostanze oggettivamente precarie in cui i giallorossi si venivano a trovare. Che poi la manovra possa  essere verticale e profonda, oppure scambiata e dialogata, sia essa alta, media o bassa, ha poca importanza. Quel

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Lo stato d'animo attuale di Liverani sembra ricalcare quello di un pugile che per evitare il KO tecnico, si ritira in un angolo aspettando impaurito il gong finale. Si è passati infatti, da un atteggiamento di fine gara di "attacco all'arma bianca", immettendo in campo 5 punte per tentare la rimonta, riuscita in più di un'occasione, al timido "macchina indietro", facendo entrare altri 2 elementi (Rispoli e Vera), per difendere un passivo onorabile. Liverani docet. L'andamento ad ondate

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Si è chiuso il girone d'andata, una sconfitta amara ne decreta la fine. Il Lecce in 19 giornate ha fatto 15 punti con 3 vittorie, 6 pareggi e 10 sconfitte, 22 le reti fatte e 38 quelle subite, chiude al quart'ultimo posto. Poteva andare meglio, per quello che abbiamo visto i giallorossi hanno lasciato 3-4 punti per strada, che ci avrebbero consentito di rimanere più distanti dalla zona retrocessione. E invece non è così, un solo punto ci separa dal precipizio. Finisse così il campionato

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Mentre la squadra versa in uno stato psicofisico deludente, le cui ragioni e cause abbiamo denunciato ripetutamente, adesso subentra lo sconforto generale dei sostenitori giallorossi, che ritengono il gruppo di giocatori incapaci per questa categoria, non all'altezza di competere per la salvezza. Tale pessimismo potrebbe pure passare in secondo piano se non contagiasse ulteriormente tutto l'organico, traumatizzandolo più del dovuto. Per smentire questa credenza umorale basterebbe ricordare le

libero
Banner promozionale - Bottom
© 2019 Salento in Linea
I Cookies ci permettono di offrirti i nostri servizi nel miglior modo possibile. Continuando la navigazione sul nostro sito ci autorizzi all'utilizzo dei cookies.
Ok