19 Ottobre 2019

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
NCC-GiorgioMarti-header

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Giuseppe Corrado   Il pittore e scultore salentino Giuseppe Corrado è morto nella notte nella sua casa-museo di Montesano Salentino. Nato nel 1960,  abbandona l’insegnamento nella scuola pubblica all’età di 24 anni  per dedicarsi completamente all’arte. Il suo inconfondibile stile combinava la manipolazione della materia nella continua ricerca dell’assoluto ai colori brillanti della pittura. Nel 2002 il riconoscimento internazionale arriva 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Vittorio Balsebre (Candelo, 1916 - Copertino, 29 dicembre 2013) ha vissuto a Roma e a Montescaglioso prima d'approdare a Lecce negli anni '60. A Roma negli anni '50 entra in contatto con il gruppo "Forma 1" (Dorazio, Perilli, Turcato, Accardi) con il quale ha perseguito quella tensione verso una pittura "oltre Picasso" e oltre l'evocazione del realismo. Il suo percorso artistico è stato rappresentato da una ricerca costante. Il periodo che va dalla

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Intervista alla pittrice Luisa Carlà Una tendina azzurra, delle farfalle colorate, occhi dipinti che sbucano da ogni angolo. Questo è il piccolo mondo in cui ogni giorno vive Luisa Carlà, una pittrice salentina piena di talento, che riesce ad esprimersi solo grazie ai suoi pennelli, ai suoi colori, a quegli occhi già noti. È gelosa dei suoi ritratti, ma ha il coraggio di poterli lasciare andare per dare spazio a nuove impressioni, sempre segnate da vecchi

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
  Peut-être. Può essere che a capire una città, un luogo, ci voglia tempo, come diceva il poeta-paesologo Franco Arminio, lo scorso 26 maggio presso il Fondo Verri di Lecce, quel tempo necessario per entrare in un luogo e sentirlo respirare dentro, insieme al proprio respiro. Le strade del centro storico sono strette, ma sembrano dilatarsi nella luce soffocante come fossero ombre di De Chirico. I colori sono quelli di una vita, quelli delle pietre e dei venditori che

NCC-GiorgioMarti
Banner promozionale - Bottom
© 2019 Salento in Linea
I Cookies ci permettono di offrirti i nostri servizi nel miglior modo possibile. Continuando la navigazione sul nostro sito ci autorizzi all'utilizzo dei cookies.
Ok