10 Agosto 2020

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Banner-Libero-header

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Per come si era messa la partita nel primo tempo, dobbiamo essere contenti del risultato contro il Genoa. Un primo tempo inguardabile, con il Lecce irriconoscibile, ha spianato la strada ai rossoblù. Errori, passaggi sbagliati, "lisci e svirgolate" degni del miglior "Mai dire gol" hanno permesso ai genoani di chiudere il primo tempo con un doppio vantaggio. Al 31' l'episodio chiave, il regalo di Gabriel ad una vecchia volpe del calcio, il macedone Pandev, che ha siglato una rete beffarda, scavalcando il portiere con un pallonetto dei suoi tempi migliori. La sonora sconfitta di Ferrara, contro la Spal in Coppa Italia (5-1), non pensiamo abbia lasciato strascichi sui leccesi, il turnover spinto, adottato dal tecnico Liverani per l'occasione

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Sorvoliamo sulla prestazione e pure sul risultato pressoché tennistico, limitando la nostra sintetica attenzione su un undici bucato in partenza per palese mancanza di coesione strutturale. Ancora una volta si è avuta la conferma che i nomi spesso non fanno squadra e la presunta linea alternativa lascia molto a desiderare nel caso non venga adeguatamente supportata da scelte e criteri logici. Ha poco senso mandare in campo una formazione squilibrata in partenza, dai meccanismi inoperosi

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
La terza vittoria stagionale, ancora fuori casa, consente al Lecce di incassare tre punti pesanti espugnando il "Franchi" di Firenze. Se il campionato finisse oggi, saremmo tranquillamente salvi a metà classifica. Invece, siamo solamente alla 14ma giornata, per i "fatidici" 40 punti ne mancano ancora 26. Rimaniamo con i piedi per terra, contro il Genoa, nel prossimo scontro diretto, ci si aspetta anche la tanto attesa prima vittoria casalinga. La classifica è comunque molto corta, ciò dimostra

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
IL Lecce guadagna massimamente fuori casa il suo bottino calcistico.  Le motivazioni principali vanno ricercate in direzione psicologica e di predisposizione tecnico/tattica. Riguardo alla prima opzione riscontriamo un atteggiamento mentale di leggerezza, superficialità e comunque di determinazione minore allorché si disputano le gare interne, mentre prevale la grinta, lo spirito pugnace, la voglia di lottare per ottenere un risultato positivo visitando gli avversari. In quest'ultimo

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Quelli che si aspettavano un comportamento arbitrale più attento se non clemente, a seguito del mancato signorile ricorso per errore tecnico contro la Lazio, cominceranno a chiedersi se n'è valsa veramente la pena. A giudicare dalla rabbia di Sticchi Damiani, esplosa a fine gara con frasi al vetriolo nei riguardi del direttore di gara, si direbbe che le perplessità su equo trattamento siano aumentate. Gli episodi decisivi sfavorevoli si assommano in ogni partita smentendo la politica

Banner promozionale - Bottom
© 2020 Salento in Linea
I Cookies ci permettono di offrirti i nostri servizi nel miglior modo possibile. Continuando la navigazione sul nostro sito ci autorizzi all'utilizzo dei cookies.
Ok