13 Agosto 2020

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Banner-Libero-header

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Campo pesante, squadre speculari. In avvio gara senza particolari sussulti fino all'episodio che ha regalato il calcio di rigore al Cagliari. Mano "galeotta", inutile, di La Mantia e penalty trasformato dai rossoblù. Il Lecce prova a scuotersi nonostante il diluvio, nella ripresa il forcing giallorosso è più incisivo, ma alcune scorribande dei sardi mettono in difficoltà la difesa giallorossa, che, complice l'errore di Tabanelli, regala il raddoppio al Cagliari. La partita sembrava finita. Poi all'81' cambia tutto. Rigore per il Lecce trasformato da Lapadula, si sfiora la rissa subito dopo, si ricomincia in 9 cagliaritani contro 10 leccesi. La sfida si fa più intensa, l'impresa è vicina, nei minuti di recupero è l'instancabile Calderoni a

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Le sconfitte vanno comunque accettate senza alzare polveroni, creare polemiche, alimentare sospetti, suscitare illusioni. Quando succede però che si concentrano più fattori negativi, soggettivi ed oggettivi, causando una debacle evitabile ed immeritata, la rabbia istintiva rischia di prendere il sopravvento sulla pacata razionalità. Tra le componenti oggettive che hanno influito non poco sull'esito finale, indichiamo la vena ballerina e contraddittoria del fischetto di turno. Un arbitro confuso

Tags:

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Costruire tanto e raccogliere poco, questa la sintesi spiacevole dell'ultima gara interna contro il Sassuolo. Ha poco senso dimostrarsi superiori con trame offensive di livello alto e vantaggi meritati, frutto pure di gol eccezionali. Le reti subite sono sempre dietro l'angolo, a portata di mano di una formazione che stenta terribilmente a difendersi e muta atteggiamento dopo ogni gol fatto. Ai malesseri strutturali di ordine tattico si aggiungono purtroppo delle flessioni mentali causanti

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Partita aperta, piacevole, vivace, tinta di giallo per un rigore non convalidato al Lecce, poi conseguente crollo dei giallorossi e sconfitta eccessiva contro la Lazio all'Olimpico. E' evidente che questa volta ci sono i motivi per recriminare, il rigore da regolamento andava ripetuto, se l'arbitro non ha dato altre letture all'episodio in questione. E' successo al 67', rigore battuto da Babacar, parato dal portiere Strakosha e Lapadula lesto a ribadire in rete sulla respinta. Pareggio

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Quarto risultato utile consecutivo e classifica che continua a muoversi per il Lecce, ma resta il rammarico per non aver portato in porto la prima vittoria al "Via del Mare". Era nell'aria, bel gioco, squadra attenta, aggressiva, due volte in vantaggio, con la splendida rete di Lapadula, che sembra ritornato all'altezza dei suoi tempi migliori, poi con la prima rete di Falco in serie A con una magistrale punizione da favola, infine la delusione all'85' con il sempre presente Berardi, che infila

Banner promozionale - Bottom
© 2020 Salento in Linea
I Cookies ci permettono di offrirti i nostri servizi nel miglior modo possibile. Continuando la navigazione sul nostro sito ci autorizzi all'utilizzo dei cookies.
Ok