14 Giugno 2021

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Banner-Libero-header

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Tra Zollino e Martano sorgeva in epoca bizantina il centro rurale di Apigliano. La chiesa di Santa Maria, conosciuta da tutti come chiesa di San Lorenzo, e le masserie di Apigliano grande e Apigliano piccolo sono le costruzioni meglio conservate dell’antico borgo. I resti di Apigliano sono abbastanza estesi, caratterizzati da strutture non fortificate e poco solide. Infatti, gli edifici erano costruiti con la tecnica dei muretti a secco o in terra battuta. Il villaggio di Apigliano è oggetto di studi e scavi recenti da parte dell’Università del Salento per le importanti testimonianze medievali del IX-X secolo. Il ritrovamento di utensili ed oggetti come un coltello, una punta di freccia, un anello di bronzo, della

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Tra gli antichi complessi architettonici del Salento non bisogna dimenticare la notevole Abbazia basiliana di Santa Maria di Cerrate. Fondata nel XII secolo dal normanno Tancredi, conte di Lecce, in seguito ad una visione della Madonna che gli era apparsa tra le corna di un cervo durante una battuta di caccia. Da qui deriverebbe il nome Cerrate o Cervate. L’antico convento sorge nel territorio di Squinzano in direzione nord-est sulla strada che porta a Torre Rinalda. Nel corso dei secoli

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Il borgo di Felline, piccola frazione del comune di Alliste, ha una storia antichissima. Posto nel basso Salento, tra i comuni di Ugento e Melissano, presenta un centro storico caratteristico e quasi intatto. Spicca nel centro del borgo il castello feudale fortificato a pianta rettangolare, fatto edificare nel XII secolo dai baroni Bonsecolo. Tra le altre bellezze architettoniche ricordiamo: l’area preistorica del “Ninfeo”, l’abbazia della Madonna dell’Alto, le

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Uno dei centri più rinomati della penisola salentina è certamente Galatina. Posto, dal punto di vista geografico, quasi al centro della provincia, il comune salentino conta circa trentamila abitanti. Di origini agricole, nel tempo si è sviluppata una fiorente attività artigianale e commerciale. Importante è la produzione vitivinicola come alcune attività artigianali legate al restauro e all’antiquariato. Ottima anche la pasticceria galatinese. A fine

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Calimera, Castrignano dei Greci, Corigliano d’Otranto, Martano, Martignano, Melpignano, Soleto, Sternatia e Zollino costituiscono l’area geografica denominata “Grecia Salentina”. Tale denominazione deriva dal fatto che questa zona, nel cuore del Salento, presenta i segni della colonizzazione greca e della progressiva ellenizzazione dell’Italia meridionale. In questi comuni numerose sono le tracce della civiltà greco-bizantina ed è ancora vivo il

libero
Banner promozionale - Bottom
© 2021 Salento in Linea
I Cookies ci permettono di offrirti i nostri servizi nel miglior modo possibile. Continuando la navigazione sul nostro sito ci autorizzi all'utilizzo dei cookies.
Ok